Passeggiate e Trekking

Itinerari guidati, escursionismo ecologico, passeggiate nella natura, attività turistiche che nel Piceno sono rese possibili soprattutto grazie alla presenza di un territorio come quello del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, splendido dal punto di vista paesaggistico, e organizzato per offrire al turista le informazioni e i servizi che necessita per apprezzarne le ricchezze nel modo più semplice possibile, e quindi più vicino all'essenza naturale del territorio.

Il turismo naturale può spaziare quindi dalle escursioni verso la cima del Monte Vettore, la più alta della Marche (m 2476): molti gli itinerari possibili, per tutti i gusti, possibilità e allenamento. C'è poi l'indimenticabile Gola dell'Infernaccio (territorio di Montefortino), escursione suggestiva, possibile a piedi e in mountain bike, che si snoda tra belle pareti rocciose, sorgenti, boschi di faggio, valli. L'itinerario è particolarmente consigliato nel periodo estivo: durante l'inverno e la primavera c'è infatti il rischio di valanghe.

Da non perdere l'incredibile Lago di Pilato, in una suggestiva valle a 1940 metri di altitudine, lago protagonista di innumerevoli leggende che nel 1200 ne facevano la meta di maghi e negromanti. Un sito particolarmente interessante dal punto di vista ambientale, quello di un'antichissima valle di origine glaciale ai piedi del Pizzo del Diavolo; un ecosistema estremamente particolare che vede la presenza di un minuscolo (lungo circa un centimetro) crostaceo rosso, il Chirocefalo del Marchesoni che vive solo ed esclusivamente in questo lago.

Memorabili anche i sentieri del Grande Anello dei Sibillini, un itinerario escursionistico di ben 120 chilometri, completo di segnaletica guida, che permette in nove giorni di cammino di abbracciare l'intera catena montuosa dei Sibillini.

Per godere al meglio degli itinerari offerti da questo contesto naturale, le guide ufficiali del Parco sono sicuramente le più adatte per evidenziare le ricchezze del territorio, svelarne segreti e curiosità storiche e naturalistiche, ovviamente nella massima sicurezza. Per ogni informazione a riguardo si possono quindi contattare le numerose Case del Parco dislocate sul territorio dei Sibillini.

Le Case del Parco costituiscono il cuore delle attività di animazione ed educazione ambientale nell'ambito del Parco, organizzando escursioni, curando itinerari (come quelli per tutta la famiglia, alla scoperta delle magiche leggende del versante piceno dei Sibillini), e visite guidate, nonché veri e propri weekend nel verde, e fornendo ai visitatori le informazioni necessarie per godere del Parco nel modo più corretto e adeguato (strutture ricettive, viabilità, sentieristica, manifestazioni, condizioni meteo, regole di comportamento, equipaggiamento necessario per i diversi tipi di escursioni e nelle diverse stagioni). Le Case del Parco forniscono poi ai turisti anche vari servizi utili, come l'offerta di materiale informativo, la vendita di gadget ufficiali, prenotazioni per escursioni e trekking con le guide ufficiali del Parco, fax e Internet.

Per il versante della magia, la parte del Parco che rientra nel territorio piceno, sono queste le Case del Parco da contattare

Da non dimenticare poi le attività portate avanti dai Centri di Educazione Ambientale (CEA) presenti sul territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, alla base di una corretta educazione per una conoscenza attenta e rispettosa delle risorse naturali del Parco. I CEA dei Sibillini sono gestiti da associazioni, enti e cooperative che si occupano di informare i visitatori per un'adeguata conoscenza del Parco e il rispetto del suo ambiente naturale.